Il controllo della sciamatura

La sciamatura è l’atto riproduttivo dell’organismo alveare. La vecchia regina abbandona l’alveare madre assieme a un notevole numero di api, che portano nel proprio corpo il quantitativo di miele necessario a sostenere il processo. La scorta di miele dello sciame fornisce l’energia iniziale per sviluppare un nuovo organismo e costruire velocemente i favi, dando la possibilità alla vecchia regina già feconda di deporre le uova il prima possibile. Dalle uova nasceranno nuove api operaie, ossia forza lavoro.
Può capitare di sentire un’assordante ronzio prodotto da molti insetti proveniente da un via vai all’interno di una tapparella o all’esterno dei vostri muri, vi affacciate per vedere cosa sia tanto rumore e vi accorgete di avere una moltitudine di insetti volanti e ronzanti. Sono le api che stanno sciamando, a questo punto occorre procedere con la rimozione dello sciame di api.







Caratteristiche

Ogni anno con l’arrivo della primavera gli apicoltori si trovano a far fronte a quello che viene definito il “mal di maggio”, in questo periodo alcune colonie di api che compongono gli alveari effettuano la cosiddetta “sciamatura delle api”, ossia l’abbandono parziale o totale dell’alveare.

Noi di Ecopiakos, come sempre attenti alla salvaguardia dell’ambiente e degli insetti utili, abbiamo acquisito l’attestato di apicoltore, pertanto siamo autorizzati ad effettuare la cattura delle api tramite asportazione dello sciame, o nido di api, prendendolo in consegna.
Una volta prelevato lo sciame di api viene alloggiato all’interno di un’ apposita arnia, per trasportarlo successivamente in un luogo adatto alla costruzione dell’ alveare.





Cosa possiamo fare

Abbiamo l'autorizzazione adatta a rimuovere gli alveari dalle pareti e poi trasportarli altrove; disponiamo di muratori specializzati nella chiusura dei fori o allo smantellamento dei tetti per individuarli e prenderli. Siamo pure abilitati a lavorare in quota su piattaforma aerea se i nidi si trovano a 20/30 o 50 metri.