La Sanificazione

Ci sono dei casi in cui occorre effettuare per legge, e per la sicurezza della comunità, un intervento più approfondito, che non sia la semplice pulizia sugli ambienti. In alcune circostanze la sanificazione e sterilizzazione si applicano di pari passo per agire in modo deciso su ogni forma vitale vegetativa, spore e virus.  Approfondiamo adesso la valenza della sanificazione ambientale, il perché sia importante applicarla con costanza in luoghi come cliniche, uffici, palestre, ospedali, industrie e condomini.

in attività...

Brevi filmati di lavori effettuati in contesti diversi.

Operazioni di base

La sanificazione ambientale è un’operazione mirata ad eliminare a fondo qualsiasi

batterio ed agente contaminante che, con le comuni pulizie e detersioni, non è possibile

rimuovere. Ha come fine quello di riportare la carica microbica e virale entro degli standard

igienici ottimali. Nella sanificazione degli ambienti sono effettuate non solo la pulizia e la

disinfezione, ma se è il caso anche la disinfestazione e derattizzazione. Le due

pratiche sono volte ad eliminare per lo più parassiti e animali infestanti. Rientrano nella

sanificazione degli ambienti anche gli interventi atti a ristabilire il microclima adeguato

interno ed esterno (temperatura, ventilazione, grado di umidità relativa, presenza di

polveri, etc…)

È bene sottolineare che sarebbe meglio effettuare la sanificazione ambientale non solo in

modo straordinario, ma concepirla come un'attività ordinaria sia per rispettare le

imposizioni delle leggi vigenti, sia per poter tutelare al meglio la salute del prossimo. Gran

parte della popolazione trascorre circa l’85% del tempo in luoghi chiusi come uffici, scuole,

case e palestre. Non ci accorgiamo però che spesso l’aria che respiriamo negli ambienti è

contaminata a causa degli impianti di aerazione che non sono correttamente puliti.

Non vi è quindi un momento specifico per effettuare la sanificazione ambientale: è corretto

che essa sia costante, sia in inverno che in estate. Dobbiamo sapere, ed esigere in

quanto lavoratori o fruitori, che in molti ambienti come uffici, impianti del settore

alimentare, strutture ricettive e sanitarie e scuole non ci si possa limitare alla pulizia

ordinaria ma bisogna puntare sempre a rendere i luoghi salubri e privi di rischi di

contaminazione.

Questo intervento per sortire effetti, ed essere a norma di legge, deve essere condotto

negli ambienti periodicamente e con costanza. È interessante notare come in un habitat

sanificato si riducano i costi aziendali perché diminuiscono i giorni di malattia del

personale. Godere di un ambiente lavorativo confortevole, con l’aria sanificata,

corrisponde ad avere una maggiore qualità della vita.

Vediamo insieme quali sono gli altri vantaggi della sanificazione ambientale:

 Abbattimento batteri, virus, muffe, funghi;

 Abbattimento degli inquinanti chimici/biologici;

 Eliminazione allergeni;

 Riduzione particelle fini;

 Eliminazione cattivi odori;

 Riduzione giorni di malattia sui posti di lavoro (aria sanificata=qualità della vita);

 Miglioramento produttività del lavoro;

 Rispetto norme e regolamenti.

Ci sono dei casi in cui occorre effettuare per legge, e per la sicurezza della comunità, un

intervento più approfondito, che non sia la semplice pulizia sugli ambienti. In alcune

circostanze la sanificazione e sterilizzazione si applicano di pari passo per agire in modo

deciso su ogni forma vitale vegetativa, spore e virus.