CARATTERISTICHE DELLE VESPE

Le vespe sono imenotteri aculeati, insetti appartenenti alla famiglia Vespidae. Sono insetti detti eusociali, cioè colonie di insetti che allevano insieme la prole suddividendosi il lavoro. Le più comuni sono del genere polistes, vivono in colonie piccole, ed i loro nidi sono costituiti da un solo favo di celle senza involucro. Di questa specie, la dominulus è quella italiana, che per la sua predilezione a costruire i propri nidi sulle costruzioni, manufatti ed edifici, rende spesso impossibile la coabitazione con l’uomo.

Le vespe depongono le uova direttamente sul fondo delle cellette attaccandole con una secrezione appiccicosa. Mentre nei primi giorni successivi tutte le femmine fondatrici del nido possono depositare le uova, dopo dieci giorni dalla sua creazione solo la femmina dominante può deporre le uova. Le vespe della famiglia polistes sono comunemente chiamate vespe cartonaie in quanto costruiscono i loro nidi impastando particelle di legno con la saliva e il loro colore ricorda quello del cartone.

Le vespe sono insetti sociali, vivono in colonie all’interno di vespai ed alcune specie in nidi sotterranei. Le vespe sono provviste di un pungiglione che usano come arma per attaccare o per difendersi.

Al contrario delle api le vespe possono pungere più di una volta e restare vive, quindi risultano più pericolose. Le api pungono solo se non possono farne a meno, sanno che dopo aver punto il loro pungiglione rimane attaccato al malcapitato, staccandosi insieme all’addome con conseguente morte dell’ape.Ciò è dovuto alla conformazione del pungiglione che nell’ape è come un’arpione, una volta penetrato non esce più, mentre nella vespa è come un’ago. Le vespe quando vengono disturbate, anche se non volutamente, attaccano pungendo per difendere della colonia.

La loro puntura spesso causa gravi irritazioni ed in alcuni casi anche shock anafilattici. I nidi delle vespe non sono sempre visibili. Alcune colonie sono  formate da 1000-2000 individui. Alcune specie di vespe possono essere particolarmente aggressive; se disturbate attaccano l’uomo, e con le punture possono inoculare robuste quantità di veleno; soprattutto quando assalgono in sciami. Se capita di doversi muovere vicino ad un nido o, da malcapitati, di molestarle, il suggerimento è di evitare movimenti fulminei e bruschi, nel tentativo di svincolarsi dall’attacco.









Tipi diversi di vespe

Vespa crabro, è il calabrone; Dolichovespula, i nidi sono generalmente rinvenibili nei sottotetti, hanno una forma rotondeggiante e sembrano palle di cartone; Polistes gallicus, è la vespa comune, i nidi sono favi semplici, li troviamo sui muri e sulle ringhiere dei fabbricati; Vespula germanica, è la vespa che costruisce i nidi nel terreno, a volte come Dolichovespula sfrutta le fessure nei muri.
 




Cosa possiamo fare

L’intervento verso calabroni e vespe, a meno che non si tratti di un nido nella cassetta della posta, richiede di dover lavorare in quota, spesso usando comodi mezzi di elevazione. Queste attrezzature vengono per malinteso viste come inutili appendici, tuttavia, il sovrappiù del loro costo, è giustificato dalla sicurezza e dai danni alle tegole che potrebbe provocare il calpestio. Poi, ci si deve dotare di addizionali indumenti protettivi. Oltre ai classici dispositivi di protezione individuale serve una tuta o un camiciotto – secondo i casi – da apicoltore, dotati di maschera in rete: garantiscono verso gli attacchi specialmente di calabroni. L’intervento verte sull’uso di soluzioni insetticide abbattenti e sulla rimozione dei nidi, quando possibile. Un cielo rannuvolato e scuro, durante la disinfestazione potrebbe aiutare: le vespe quando scappano due gocce restano nel nido, le colpiremo con certezza. A parte alcuni casi semplici da risolvere, il resto lo dovrebbe fare il disinfestatore professionista.

Documentazione Live

I nostri interventi si svolgono anche presso cittadini privati: tutto ciò si giustifica perchè questa tipologia di problematica pur essendo di garanzia all'incolumità, non rientra tra le competenze dei Vigili del Fuoco, in quanto risiedono in aree private.